Anagrafe

AVVISO ALLA CITTADINANZA

A seguito dell'entrata in vigore della legge di stabilità (L.183/2011), dal 1 gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni (art. 40 D.P.R.445/2000).
Pertanto, gli uffici comunali dello stato civile e di anagrafe possono rilasciare i certificati soltanto ad uso privato.
Questo comporta che per i certificati anagrafici è previsto (ai sensi della tariffa ali. A allegata al D.P.R. 642/1972) il pagamento dell'imposta di bollo di Euro 16,00 + 0,52 di diritti di segreteria per ciascun documento.
Si ricorda comunque che il cittadino può sempre rilasciare le autocertificazioni anche quando abbia a che fare con istituzioni private es: banche, assicurazioni, agenzie d'affari, notai ecc. (art. 2 D.P.R. 445).
L'autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati (art. 46, D.P.R. 445) MA NON E' SOGGETTA AL PAGAMENTO NE' DI BOLLO NE' DEI DIRITTI DI SEGRETERIA e non è necessaria l'autentica di firma.

ATTESTAZIONE AL SOGG. CITTADINI COMUNITARI

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETÀ (art. 47 DPR 28 dicembre 2000, n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONI (art. 46 DPR 28 dicembre 2000, n. 445)

SEPARAZIONE E DIVORZI DAVANTI ALL'UFFICIALE DI STATO CIVILE

DOMANDA INSERIMENTO ALBO SCRUTATORIDOMANDA INSERIMENTO ALBO SCRUTATORI

 

CAMBIO RESIDENZA ON-LINE