Con nota 136128 del 27/03/2020  la Regione Veneto ha fornito alcuni chiarimenti in merito alle consegne a domicilio effettuate dagli esercizi di somministrazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie): 

 - il confezionamento per la consegna a domicilio ed il trasporto dei pasti e di prodotti alimentari NON sono attività oggetto di ulteriore notifica sanitaria né di comunicazione per l'aggiornamento della registrazione, in quanto risultano ricomprese tra le possibili attività svolte dagli operatori del settore alimentare già registrati per attività di ristorazione e per commercio di alimenti e bevande;

- la gestione delle fasi di confezionamento e di trasporto devono essere prese in considerazione dagli operatori del settore alimentare nell'ambito del proprio autocontrollo al fine di garantire la protezione degli alimenti dalla contaminazione ed il mantenimento delle temperature di conservazione (caldo e freddo).

Pertanto, in sede di controllo ufficiale, il personale dell'autorità competente verificherà che le operazioni correlate alle consegne a domicilio siano previste e correttamente gestite da parte degli operatori del settore almentare nell'ambito del proprio autocontrollo.