Reddito di inclusione - REI

REI – REDDITO DI INCLUSIONE

Con il decreto legislativo 147/2017 lo Stato ha approvato la nuova misura unica di contrasto alla povertà a partire da gennaio 2018, che si compone di due parti:

- Beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronico, per massimo 18 mesi;

- Progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa.

A coloro che non rispetteranno il progetto verrà sospeso il beneficio.

REQUISITI DI RESIDENZA E SOGGIORNO che il richiedente deve possedere congiuntamente :

- Cittadino dell’Unione o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo  o apolide in possesso di analogo permesso o titolare di protezione internazionale;

- Residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento di presentazione della domanda. 

REQUISITI economici che il nucleo familiare deve avere:

- Valore ISEE non superiore ad 6.000 euro;

- Valore ISRE (ISR diviso coefficiente senza maggiorazioni) non superiore a 3.000 euro;

- Valore patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro;

- Valore mobiliare non superiore a 6.000 euro per un componente, accresciuto di 2.000 euro per ogni ulteriore componente, con un massimo di 10.000 euro;

- Nessuna intestazione di autoveicoli, motoveicoli immatricolati nei 2 anni precedenti.

IL REI è INCOMPATIBILE CON LA CONTEMPORANEA FRUIZIONE DI DISOCCUPAZIONE

PRESENTAZIONE DOMANDE  Presso l’Ufficio Amministrativo dei Servizi Sociali Comunali, nei giorni  di apertura: lunedì, martedì e giovedì dalle 9 alle 12.